Assegnazione agevolata dei beni ai soci entro il 30.9.2016

L’art. 1 co. 115-121 della L. 208/2015 ha introdotto alcune disposizioni attese da diversi anni: in primo luogo, è stato stabilito che le società in nome collettivo, in accomandita semplice, a re­sponsabilità limitata, per azioni e in accomandita per azioni – comprese quelle che svolgono un’ordinaria attività d’impresa e, quindi, non necessariamente di “comodo” –

Leasing dell’abitazione principale, bonus fiscali per le parti

L’art. 1 co. 76 della L. 208/2015 ha previsto che, con il contratto di locazione finanziaria di immobile da adibire ad abitazione principale, la banca o l’intermediario finanziario iscrit­­to nell’albo di cui all’art. 106 del DLgs. 385/93 si ob­bliga ad acquistare o a far costruire l’immobile su scelta e secondo le indicazioni dell’utilizzatore, che se

Avviso a tutti i lettori

Il servizio di aggiornamento di “Notizie Fiscali” rimarrà sospeso sino al 4 gennaio 2016. L’occasione ci è gradita per ringraziare del crescente seguito che ci state riservando, e formulare i nostri migliori Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo, con l’auspicio che possa essere ricco di soddisfazioni personali e professionali. La Redazione    

Consolidato fiscale, novità del D.Lgs. n. 147/2015

La previgente disciplina del consolidato fiscale permetteva a un soggetto Ires non residente di esercitare l’opzione per la tassazione di gruppo in qualità di controllante, soltanto se in possesso di una stabile organizzazione in Italia nel cui patrimonio fosse compresa la partecipazione in ciascuna società controllata (art. 117, co. 2, del D.P.R. n. 917/1986). L’art.

Spese di rappresentanza, detrazione Iva e deducibilità

L’art. 30, D.Lgs. 175/2014 ha elevato da euro 25,82 ad euro 50 – con riferimento alle operazioni effettuate dal 13.12.2014, ai sensi dell’art. 6, D.P.R. 633/1972 (C.M. 31/E/2014, par. 21)– il limite previsto dal Decreto Iva, ai fini dell’individuazione dell’Iva sulle spese di rappresentanza (art. 19-bis, co. 1, lett. h), D.P.R. 633/1972). In virtù di

Perdite su crediti, nuovi criteri di deducibilità dal 2015

La disciplina della deducibilità, ai fini della determinazione del reddito d’impresa, delle perdite su crediti è stabilita dall’art. 101, co. 5, del D.P.R. n. 917/1986, così come modificato dall’art. 13, co. 1, lett. c), del D.Lgs. n. 147/2015, applicabile a partire dal periodo d’imposta in corso al 7.10.2015, ovvero dall’anno 2015 nel caso dei contribuenti

Novità in materia di fatturazione elettronica

L’art. 1, co. 1, del D.Lgs. n. 127/2015 stabilisce che, a decorrere dal 1° luglio 2016, l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti, a titolo gratuito, un servizio per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche: pur in assenza di un’espressa previsione normativa in merito, si dovrebbe ritenere che tale disposizione sia applicabile

Fotovoltaico, fatturazione elettronica e modalità di conservazione

Lo scorso 21 settembre 2015, ai sensi del D.M. n. 55/2013, sono state attivate le funzionalità dei portali del Gestore dei Servizi Energetici s.p.a. (GSE), dedicate all’emissione delle “Fatture Energy” da parte degli operatori del settore fotovoltaico nei confronti della Pubblica Amministrazione, con riguardo ai seguenti regimi commerciali: Ritiro Dedicato previsto dalla Delibera dell’AEEGSI n.

Bilancio super-semplificato per le micro-imprese

Dal prossimo 1 gennaio 2016, in applicazione all’art. 2435-terc.c. emanato in recepimento della Direttiva 2013/34/UE, le società di capitali di ridotte dimensioni le c.d. micro-imprese, potranno adottare il nuovo schema di bilancio super-semplificato. Il nuovo art 2425-ter c.c., al contrario di quanto abitualmente previsto dal codice civile per i prospetti obbligatori, non prevede una struttura