L’accesso diretto al modello 730 precompilato

La dichiarazione precompilata è resa disponibile al contribuente, in via telematica, previo accesso al sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, entro il 15.4 di ciascun anno. A questo proposito, l’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 29.3.2016, ha precisato che “con le informazioni disponibili saranno di fatto predisposti circa 20 milioni di 730 e 10

I contribuenti esonerati dal modello 730

Non sono soggetti alla disciplina del modello 730 (ordinario o precompilato) i lavoratori dipendenti e pensionati – anche se possessori di abitazione principale – che subiscono le ritenute dal proprio datore di lavoro, il quale è obbligato a trattenerle. Anche in presenza di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa o lavori a progetto non è

I soggetti esclusi dalla dichiarazione dei redditi precompilata

La dichiarazione precompilata del periodo d’imposta 2015 interessa i contribuenti indicati dal Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 25992/2015 (ferma restando la possibilità di optare per il modello 730 ordinario), che si trovano in una delle seguenti situazioni: hanno percepito, per l’anno d’imposta 2015, redditi di lavoro dipendente e assimilati indicati di cui agli

Dichiarazione dei redditi precompilata con più dati

La predisposizione del modello 730 precompilato interessa numerosi contribuenti, individuati dall’Agenzia delle Entrate con il provvedimento direttoriale n. 25992/2015. Si tratta, in particolare, dei titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati di cui agli artt. 49 e 50, co. 1, lett. a), c), c-bis), d), g), con esclusione delle indennità percepite dai membri del

Accertamento, novità per i termini di decadenza

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto alcune rilevanti modifiche normative in materia di termini di decadenza dell’azione accertatrice dell’Amministrazione Finanziaria. In particolare, in ambito Iva è stato riformulato l’art. 57 del DPR 633/72, nel senso di stabilire che gli avvisi relativi alle rettifiche e agli accertamenti previsti negli artt. 54 e 55, co. 2,

Dichiarazione precompilata, novità della Legge di Stabilità 2016

L’art. 1 co. 949 della L. 208/2015 ha modificato l’art. 3 co. 3 primo periodo del DLgs. 175/2014, nel senso di stabilire che – ai fini dell’elabo­razione della dichiarazione dei redditi precompilata – le azien­de sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, i policlinici universitari, le farmacie, pubbliche e private, i presidi

Irap 2015, deduzione costo del lavoro e soggetti interessati

L’art. 1, co. 20, L. 190/2014 ha integrato l’art. 11, D.Lgs. 446/1997, inserendo – con effetto a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2014 – il co. 4-opties, secondo cui fermo restando quanto previsto dal predetto art. 11 del Decreto Irap, e in deroga agli articoli precedenti, per i soggetti che

Chiarimenti sul regime dei contribuenti minimi

L’Agenzia delle Entrate con la R.M. n. 67/E del 23 luglio 2015, ha precisato le modalità di comunicazione dell’opzione al regime dei minimi di cui all’art. 27, co. 1 e 2, del D.L. n. 98/2011 per i contribuenti che hanno iniziato l’attività nell’anno 2015, e non hanno ancora assolto tale adempimento. A questo proposito, si

Modello Unico 2015, compilazione del quadro RR

La Circolare Inps n. 120/2015 ha fornito chiarimenti in merito alla compilazione del quadro RR del modello Unico 2015, nonché alla riscossione dei contributi dovuti a saldo 2014 e in acconto 2015. Sotto il primo profilo, si ricorda che il predetto prospetto della dichiarazione dei redditi deve essere compilato dai soggetti iscritti alle gestioni dei

Gli interessi passivi soggetti al test del Rol

In un precedente commento, ci siamo soffermati sull’individuazione degli interessi attivi e dei proventi finanziari assimilati, che consentono ai soggetti Ires di dedurre integralmente gli interessi passivi ed oneri della medesima natura, ai sensi dell’art. 96 del D.P.R. n. 917/1986: il limite del 30% del Rol è, infatti, previsto esclusivamente per gli oneri finanziari che